Nel teatro vuoto risuona Beethoven: al Petruzzelli di Bari il concerto senza pubblico

Un'atmosfera surreale. Nella serata del 26 ottobre - giorno in cui sono entrate in vigore le nuove disposizioni del Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, che hanno costretto anche i teatri alla chiusura - al Petruzzelli di Bari, nella grande sala vuota, risuonavano melodie di Beethoven. A eseguirle, c'erano Julian Rachlin al violino e Johannes Piirto al pianoforte: si sarebbero dovuti esibire per la stagione della Fondazione, che ha deciso comunque di confermare i concerti, a porte chiuse, e di trasmetterli in streaming (il concerto integrale è per un mese sul canale YouTube della Fondazione Petruzzelli). L'iniziativa si è rivelata un successo: gli spettatori virtuali sono stati oltre tremila. E sarà replicata il 31 ottobre, con il “Family concert” diretto da Carmine Pinto, e poi con il Quartetto di Cremona (il 12 novembre) e l’Artemis quartett (il 17). L'esibizione completa sarà disponibile per un mese sul sito, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Fondazione. Info fondazionepetruzzelli.it - L'ARTICOLO
 
di Gennaro Totorizzo

Gli altri video di Spettacoli