Usa, l'ex 007 Valerie Plame si candida al Congresso: lo spot è come un film

L'ex spia Usa è tornata, pronta a correre per il Congresso nel Nuovo Messico. Il video con cui lo annuncia non è esattamente intriso di politica, immagini casalinghe di valori americani o familiari, quello che Valerie Plame, democratica ex agente della Cia, ha pubblicato sembra più il trailer di 'Mission Impossibile' o lo spot di qualche nuova auto performante. Lei, bionda e statuaria, alla guida di una macchina lanciata a tutta velocità in strade deserte che fa una spericolata inversione a U, sotto la scritta "questo Paese ha davvero bisogno di una svolta radicale". E poi: "Sì, la Cia davvero insegna a guidare così". Infine l'annuncio: "Presidente, sto arrivando". Nel 2003 l'amministrazione Bush fece saltare la copertura dell'agente Cia per vendetta politica. Il marito, Joseph C. Wilson, diplomatico statunitense, aveva infatti espresso posizioni polemiche nei confronti del governo in un editoriale su NY Times in cui accusava il governo di aver cambiato i risultati delle indagini segrete sull'Iraq per permettere un'azione militare diretta contro il Paese. Poco dopo il nome di Plame fu rivelato al 'Washington Post' che lo diffuse. Nel video, l'ex 007 punta il dito contro Scooter Libby, ex capo dello staff del vicepresidente Dick Cheney. Condannato per falsa testimonianza e ostruzione alla giustizia, Libby è stato in seguito graziato da Donald Trump

Gli altri video di Mondo