Giappone, riparte la caccia (ufficiale) alle balene: ripopolamento degli esemplari sempre più lontano

Il 1° luglio il Giappone ha riaperto, in via ufficiale, la caccia alle balene per scopi commerciali. Dopo più di 30 anni dal divieto, stabilito nel 1986 dalla Commissione Internazionale Baleniera (IWC), che in realtà il Paese del Sol Levante non ha mai rispettato, nascondendosi dietro il pretesto della "caccia per scopi scientifici". Fino a dicembre 2019 le baleniere nipponiche potranno uccidere fino a 227 cetacei, come stabilito dal Ministero dell'Agricoltura, della Pesca e delle Foreste. E si allontana sempre di più la speranza di un ripopolamento delle balene: secondo una ricerca svolta dalla IWC, rispetto ai livelli pre-caccia, la popolazione di capodogli è del 30% più bassa, mentre la popolazione di balena azzurra è del 90% in meno.
 
A cura di Marisa Labanca

Gli altri video di Mondo