Picchetto davanti all'azienda cinese: manifestanti aggrediti con le mazze di legno

I manifestanti del sindacato Sì Cobas che avevano organizzato un picchetto di protesta davanti al pronto moda cinese Dreamland sono stati colpiti da una spedizione punitiva. È avvenuto oggi, 11 ottobre, a Prato, in via Galvani, zona Macrolotto. Una decina di cittadini cinesi sono arrivati sul posto e hanno cominciato a picchiare i manifestanti, anche con delle mazze di legno. La scena è stata ripresa dagli attivisti di Sì Cobas che protestano per le condizioni di lavoro dei cittadini pakistani nelle aziende cinesi. - L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale