Mattarella a Pisa: "Addolorano gli atti di violenza che vogliono ostacolare la ripresa del Paese"

Senso civico, fiducia nel futuro, disponibilità al cambiamento. Le coordinate da seguire sono queste. Gli scogli da evitare sono invece la fuga nel passato, la deriva antiscientifica. E la violenza. Tanto più insensata oggi che i giorni più bui sono alle spalle. Sergio Mattarella lo ricorda nel corso dei suoi impegni a Pisa, prima inaugurando l'anno accademico dell'Università e poi incontarando a San Rossore i giovani del Progetto GiovanSì, ai quali conferma che "siete i protagonisti dell'oggi". "Sorprende e addolora - è uno dei passaggi più significativi del suo discorso - che proprio adesso, non quando si temeva il crollo del paese, adesso che vediamo una ripresa incoraggiante, economicamente, socialmente, culturalmente, proprio ora esplodono fenomeni e iniziative con atti violenza di aggressiva contestazione, quasi a volere ostacolare la ripresa del Paese e che deve esser condotta a buon fine con fatica e con impegno" - L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale