Livorno, l'oro rosso di Calafuria

l corallo di Calafuria è tra i più studiati al mondo. Le pareti di roccia che scendono oltre 40 metri sono interamente colonizzate dal Corallim Rubrum, la specie più apprezzata per la produzione di monili. Gli studiosi dell’Università di Pisa fissano alle pareti piastrelle di marmo su cui si insediano varie specie di organismi così, valutano tempi di insediamento e accrescimento del corallo.  Gli storici  Clara Errico e Michele Montanelli  documentano che già nel  1751, il marchese Carlo Ginori nella stessa zona, collocò sul fondo manufatti di ceramica sperando che vi si insediasse il corallo (video di Luciano De Nigris)

Gli altri video di Cronaca locale