Il sindaco di Piombino: ''Cittadinanza onoraria alla Segre? Dico no, è una provocazione''

Bufera sul sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, per alcune sue dichiarazioni su Liliana Segre durante la cerimonia di inaugurazione di una sede di Fratelli d’Italia, partito di cui fa parte. Ferrari ha infatti sostenuto, riferendosi alla richiesta di Rifondazione comunista di concedere la cittadinanza onoraria alla senatrice,  che si trattava di "una richiesta provocatoria", perché questa onorificenza si concede  "a coloro che meritano per aver dato un ritorno alla città", e che comunque si tratta "di una strumentalizzazione di chi non ha argomenti da proporre per il territorio". Per lui che ha parlato della caduta lo scorso 9 giugno "del muro di Piombino" ora occorre impegnarsi per far cadere anche il governo regionale alle prossime elezioni.   Dure le reazioni di Rifondazione comunista e di "Anna per Piombino", guidato dalla candidata del Pd alle scorse elezioni, Anna Tempestini.

Gli altri video di Cronaca locale