Erri De Luca: "In una democrazia la parola contraria deve essere ammessa"

Lo scrittore Erri De Luca spiega cosa significa pronunciare una parola contraria in un paese come l'Italia. Il suo ultimo libro, infatti, trae origine da una sua intervista di fine 2013 nella quale De Luca sostiene che "la Tav va sabotata". A causa di queste parole l'autore è stato incriminato dalla procura di Torino. Il 20 maggio ci sarà la seconda udienza del processo. (A cura di Serena Santoli e Niccolò Gaetani, Ifg di Urbino)

Gli altri video di festival del giornalismo