Roma, bloccati in Colombia per 80 giorni: "Finalmente a casa con la bimba adottata"

Atterrati a Fiumicino intorno alle 17,30, al termine di un viaggio iniziato 3 giorni fa da Bogotà con scali in una piccola isola caraibica olandese, ad Amsterdam e a Francoforte, accolti da tre amiche, sono tornati in Italia dopo ottanta giorni i coniugi Sonia Barcella e Marco Polito. Partiti lo scorso 5 marzo col figlioletto Diego sette anni, avevano previsto di soggiornare nel paese sudamericano circa un mese, per ripartire una volta completata la pratica di adozione della piccola Lucy, due anni. Il lockdown dovuto al dilagare della pandemia di Covid-19 ha costretto la famiglia a prolungare il soggiorno in Colombia dove "la situazione è un mese in ritardo rispetto all'Italia, il picco dei contagi dev'essere ancora raggiunto ma lì hanno deciso di diminuire le restrizioni per evitare il peggioramento di una già difficile situazione economica". Ora un periodo di quarantena nella casa dei genitori di Sonia a Nettuno, prima di tornare nella casa di Colli Aniene dove la piccola Lucy inizierà la sua nuova vita.

Gli altri video di Cronaca