Cavallino matto, stop fino a luglio: ''Incomprensibile, così perdiamo un mese di lavoro''

''È incomprensibile come la nostra attività, che è completamente all’aperto, sia considerata ad alto rischio''. Il direttore marketing del parco divertimenti Cavallino matto a Marina di Castagneto, Paolo Martini, è deluso. Salvo novità da Roma per accogliere i visitatori dovrà attendere luglio. Lo ha stabilito il governo ed è una decisione che ha messo in allarme l’intera categoria. Oltre 230 imprese del settore, tra parchi faunistici, acquatici e tematici, rappresentati dall’Associazione parchi permanenti italiani, aderente a Confindustria. ''Abbiamo affrontato la scorsa stagione con le medesime problematiche. Anzi, con la pandemia in atto e senza vaccinazioni, avevamo aperto a giugno e non abbiamo avuto nessuna segnalazione di contagio - sottolinea - Quest’anno con la campagna vaccinale in corso, i farmaci e le nuove accortezze, incomprensibilmente il governo ci toglie un mese di lavoro''. (di Manolo Morandini)

Gli altri video di Cronaca