Munzir e Mustafa arrivano a Fiumicino: padre e figlio simbolo della guerra in Siria iniziano una nuova vita in Italia

L’arrivo all’aeroporto di Fiumicino. Per una nuova vita in Toscana - a Siena -, dopo le bombe in Siria. Quella che attende Munzir al-Nazzal e Mustafa, padre e figlio senza arti che sono diventati un simbolo. Non della guerra, ma della speranza. E dell’amore, oltre la guerra. Lo sono diventati grazie a una foto che ha fatto il giro del mondo, che è diventata il simbolo del dramma siriano ma anche del riscatto umano. Ad immortalarli nello scatto "Hardship of life", il fotografo turco Mehmet Aslan. Munzir e Mustafa sono arrivati in aeroporto, in Italia, nel pomeriggio di venerdì 21 gennaio, attorno alle 17. - L'articolo

Gli altri video di Cronaca